10. dic, 2016

SUPERARE IL TRAUMA DELL'INFORTUNIO CON L'EMDR

Un infortunio nello sport è sempre un evento traumatico anche dal punto di vista psicologico per l’atleta che deve fermarsi e rivedere i suoi obiettivi a breve e medio termine. Ciò peraltro può incidere negativamente non solo nella vita sportiva, ma in generale anche in altri ambiti, quale quello familiare, relazionale, di studio… fino a rischiare di indurre nell’infortunato un quadro ansioso e depressivo.

Ma anche ad incidente risolto e a potenzialità fisiche recuperate, non va sottovalutata la paura che può rimanere e condizionare la performance, una volta ripresa l’attività agonistica. Spesso infatti si instaurano meccanismi auto-difensivi inconsci che possono portare l’atleta, che non abbia profondamente elaborato quanto accaduto, a compiere azioni involontarie di protezione della parte del corpo che è stata danneggiata.

Purtroppo molto spesso ci si dimentica quanto la componente mentale giochi un ruolo fondamentale perché si possa ottenere la miglior performance possibile. Eppure minimizzare questo aspetto può portare al riemergere di vissuti traumatici inconsci anche ad anni di distanza dall’incidente subito.

Oggi peraltro esiste una tecnica specifica di approccio psicoterapico che consente di rielaborare l’evento negativo in un tempo molto veloce, a volte addirittura in poche sedute: si tratta dell’EMDR, l’ "Eye movement desensizitation and reprocessing" (Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari), nato proprio al fine di permettere ai ricordi traumatici di essere pensati in modo razionale come appartenenti al passato, senza che ogni volta trascinino con sé tutta la carica emotiva angosciosa che si è prodotta al momento dell’evento.

Non si tratta di ipnosi, né di far scomparire la traccia mnestica di quanto accaduto, ma di dare la possibilità all’atleta di non esserne condizionato negativamente e anzi, di sfruttarla consapevolmente come esperienza vissuta e superata, capace pertanto di infondere nello sportivo nuova forza e fiducia in se stesso.