Pro-cura

Il progetto Calcio Profiler ha avuto un indotto assolutamente positivo ed, in parte, inatteso.
Il lavoro di équipe ed in assoluta armonia con l'ambiente dove i calciatori stanno lavorando, ha fatto in modo che si creasse una sinergia ed un forte legame di fiducia con il nostro agente. Quest'ultimo ha fatto conoscere la propria esperienza e la propria professionalità e ha potuto far emergere il suo personalissimo stile, volto al lavoro di squadra, al percorso che si va ad intraprendere, dove si vince e si perde insieme.
Si tratta di una vera e propria scommessa sul talento: mettere a disposizione del ragazzo un'ampia rete di professionisti associati e creare le condizioni ideali perché il calciatore debba concentrarsi solo sul calcio giocato.
E' quindi possibile, a latere del progetto, che il ragazzo (o i suoi genitori, nel caso di minorenni) prendano accordi per una consulenza e/o una procura con il nostro intermediario sportivo.
 
PRO-CURA: non si tratta solo di uno slogan, quindi, ma di una metodologia di lavoro che metta in risalto la passione e non gli stereotipi del procuratore moderno.
Sia che si tratti di consulenza o di vero e proprio mandato professionistico, il nostro agente non si occupa solo di aspetti contrattuali, di procacciare occasioni legate allo stretto panorama calcistico , ma si occupa anche (grazie alla collaborazione con validi professionisti dei vari settori) di mettere a disposizione e organizzare servizi che gravitano intorno al calciatore:
 
-Fisioterapista
-Ortopedico 
-Mental Coach 
-Sostegno psicologico individuale e familiare
-Indicazioni finanziarie
-Personal Trainer
-Nutrizionista
-Massaggiatore
 
La mission è piuttosto chiara: prendersi cura della persona e non solo del calciatore, così da limitare il più possibile le variabili che possono portare a un insuccesso.
 
Perchè "procura" non è sinonimo di usura...